Homepage | Chi siamo | Gallery fotografica  
  Calcio a 11 | Calcio a 5 | Pallavolo | Ginnastica | Estate ragazzi | Tornei | Arbitri | Altro    

 

 Notizie



"Uno su mille ce la fa? Macché!": lo sport a regole variabili

Le regole sono importanti, su questo non c’è dubbio. Ma il punto è: quali regole? E perché?

23-11-2015

 “Uno su mille ce la fa? Macché!”: lo sport a regole variabili
Le regole sono importanti, su questo non c’è dubbio. Ma il punto è: quali regole? E perché?
Gli studenti di alcuni istituti superiori di Imola stanno sperimentando lo sport con le “regole variabili”. Di cosa si tratta? Regole variabili significa che non sono precostituite e imposte a priori, ma vengono stabilite e modificate in itinere, in funzione della situazione concreta.
Il progetto “Uno su mille ce la fa? Macché!” nasce dalla collaborazione tra diverse realtà con lo stesso obiettivo: attraverso la cultura dello sport, far sperimentare ai ragazzi cosa vuol dire pari opportunità. Il Csi e il Csi Clai Solovolley insieme con la polisportiva “Eppur si muove” e il Dipartimento di Salute Mentale dell’Ausl di Imola propongono alle classi 4^D e 4^E dello Scarabelli e 5^C e 3^E del Paolini, con i rispettivi insegnanti di educazione fisica (proff. Sentimenti e Cassese) un percorso di riflessione e sperimentazione di due sport a regole variabili: il calcetto e il sitting volley. Il Csi Clai Solovolley e la polisportiva Eppur Si Muove, infatti, già da tempo si occupano del Sitting Volley con ragazzi con varie disabilità.
«Si tratta di una proposta culturale, che vuole mettere al centro le persone e non la disabilità», spiega Ennio Sergio, psicologo del DSM Ausl Imola.
Che in una partita le regole ci siano è la condizione necessaria per giocare. «Le regole variabili permettono di fare un passo in più, affinché tutti non solo possano essere, ma diventino effettivamente, protagonisti. Attraverso lo sport a regole variabili, vogliamo dare a tutti la possibilità di incontrarsi e di “giocare la partita”». La partita che si gioca in palestra così come quella che si gioca sul campo della vita. «Nello sport a regole variabili le regole sono in funzione di chi è in campo, e non viceversa».
«Insieme ai tecnici del Csi nel corso della partita di calcetto introduciamo nuove regole in base a come i ragazzi stanno giocando. Ad esempio, se le ragazze stanno tutte in difesa, si introduce la regola per cui solo loro possono segnare; oppure se qualcuno tende a restare escluso dal gioco, si stabilisce che tutti i componenti della squadra devono toccare almeno una volta il pallone affinché il goal sia valido. Le modifiche, intervenendo dove ci sono squilibri, permettono che ci sia maggiore competitività e di conseguenza anche maggior impegno da parte di tutti. Risultato? I ragazzi dicono di aver fatto “più fatica”. In campo si sente l’agonismo dovuto alla situazione di gioco che, riequilibrata in continuazione dalle regole via via variate, diventa più combattuta. E, anche se con qualche difficoltà, i ragazzi riconoscono di essersi divertiti di più» prosegue a raccontare Ennio Sergio.
Le regole non sono uguali per tutti perché tutti sono diversi. Ovvio che ci dev’essere una garanzia di equità della regola, per cui si decide insieme, democraticamente, e il Csi si occupa anche di questo aspetto tecnico.
Un modo di vivere lo sport che inizialmente può lasciare spiazzati, soprattutto se si è abituati a praticarlo a livello agonistico. Ma la bellezza che siamo abituati a cercare nella prestazione sportiva sta proprio nella competitività, e le regole variabili sono lo strumento che permette di giocare una partita combattuta, dove «nessuno regala niente a nessuno». In una situazioni in cui, al contrario, non sembrerebbe nemmeno possibile giocare.
Il progetto senz’altro meriterebbe di essere esteso a un numero più alto di classi e di istituti, spesso troppo poco ricettivi a questo genere di iniziative, e che invece possono offrire un’occasione di educazione culturale e alla cittadinanza attraverso un’esperienza concreta.
A conclusione del percorso di incontri tra il Csi Clai Solovolley, la Polisportiva Eppur Si Muove e i ragazzi delle classi che hanno aderito al progetto, è previsto sempre con la collaborazione del Csi un torneo di calcetto a regole variabili. L’appuntamento è per il 10 dicembre, in occasione dell’anniversario della Dichiarazione Universale Dei Diritti Umani che vuole richiamare l’attenzione anche sul superamento della disabilità, presso la palestra Pallone in via Tiro a Segno a Imola, dalle 9.00 alle 13.00.
Irene Dottori




Altre notizie

Pagine:  1  2  3  4  5  [6]  7  8  

21-03-2016 - Brillano i giovani della scherma: oro a squadre per Fabrizio Di Marco e bronzo per Sara Andalò nell’individuale e a squadre.
14-03-2016 - Traslochi in casa Csi: e la scherma cresce
29-02-2016 - Sport e Quaresima: allenarsi per un obiettivo
29-02-2016 - Verso l’Assemblea elettiva
15-02-2016 - Move your green social area
25-01-2016 - Jeko Music: la nuova scuola di musica in crescita
18-01-2016 - Alle Marconi uno stage di kali filippino
04-01-2016 - Giubileo e Sport, la stessa domanda
20-12-2015 - La festa degli auguri in casa Csi
17-12-2015 - La festa dei giovani schermidori Csi
07-12-2015 - Domenica 20 dicembre la tradizionale festa di Natale del Csi
30-11-2015 - Dance Fit, perdere peso con leggerezza
23-11-2015 - "Uno su mille ce la fa? Macché!": lo sport a regole variabili
16-11-2015 - La ginnastica muscolo articolare per migliorare il proprio benessere
14-11-2015 - Corsi personalizzati al CSI di lingue straniere, informatica e contabilità
09-11-2015 - Karate: rispetto e aggregazione nello sport individuale
03-11-2015 - Fit yoga: respirazione e movimento, benessere generale per tutte le età
26-10-2015 - L’evento di jujitsu: il maestro internazionale Michael De Pasquale jr a Imola
05-10-2015 - L'evento internazionale di arti marziali: Michael DePasquale jr.
28-09-2015 - Flash Mob in piazza Gramsci sabato 3 ottobre


 


 

 Documenti


23/07/2015 - ORARIO NUOVO SEGRETERIA CSI IMOLA
20/03/2015 - Pedalata Borgo Tossignano
09/06/2014 - CrewSportImola70 - INVITO e PROGRAMMA
09/06/2014 - CrewSportImola70
30/05/2014 - PROGRAMMA - I° Memorial Franco Ballonti
02/02/2014 - Locandina incontro formazione Brescia (1-2 febbraio 2014)
10/10/2013 - Regolamento Calcio a 7 2013-2014
01/09/2013 - Modulo iscrizione campionato Calcio a 7
21/04/2013 - Assemblea Territoriale 2013
31/03/2013 - Pedalando... intorno a Borgo
16/03/2013 - GIOCARE PER CREDERE - Programma
06/03/2013 - CONVENZIONE CSI - CAF ACLI
03/02/2013 - LOGO CSI X MEDAGLIE
14/04/2012 - Convocazione dell’Assemblea Ordinaria del CSI SERVIZI ASD
24/02/2012 - Candidature a revisore dei conti provinciale
24/02/2012 - Candidature a consigliere provinciale
24/02/2012 - Candidature a presidente provinciale
13/01/2012 - Regolamento e norme di elezione
13/01/2012 - Convocazione assemblea 2012 e Modulistica
 
CSI Imola - via Emilia 69 - 40026 Imola (Bo) - tel. 0542 30335 - fax 0542 31697 - info@csiimola.it Sito realizzato da: Lorenzo Tondini