Homepage | Chi siamo | Gallery fotografica  
  Calcio a 11 | Calcio a 5 | Pallavolo | Ginnastica | Estate ragazzi | Tornei | Arbitri | Altro    

 

 Notizie



Lo sport è vita, speranza e integrazione

Il gruppo riunito attorno a Scazzieri condivide obiettivi, emozioni e dà il massimo. Verso Tokyo 2020

07-01-2019

Lo sport è vita, speranza e integrazione

Il gruppo riunito attorno a Scazzieri condivide obiettivi, emozioni e dà il massimo. Verso Tokyo 2020

Per il secondo anno consecutivo l’Associazione sportiva “Lo Sport è Vita” ha organizzato dal 2 al 6 gennaio lo stage della nazionale paralimpica di tennistavolo presso il Montecatone Rehabilitation Institute, in collaborazione con la struttura, la Federazione Italiana di Tennistavolo e con il direttore tecnico della nazionale paralimpica Alessandro Arcigli.

Davide Scazzieri, presidente dell’Associazione che a Imola collabora con Montecatone e il Csi, spiega che «il tennis tavolo si presta per essere praticato insieme da normodotati e paralimpici. Lo stage ha anche l’obiettivo di diffondere il nostro sport tra i pazienti ricoverati e quelli già dimessi, nella vita di tutti i giorni». «Qui possiamo coniugare una preparazione tecnica di alto livello in vista di Tokyo 2020 con la promozione del tennistavolo» prosegue Arcigli. «La stagione che ci aspetta sarà intensa e impegnativa. Da gennaio apre l’anno di qualifica per le Paralimpiadi e le gare saranno finalizzate a mantenere i vertici del ranking. Qualificarsi è già un obiettivo importante e difficile, gli atleti sono divisi in varie classi a seconda della disabilità e per ognuna si classificano solo i primi 4 o 5 al mondo. E non dimentichiamo che il tennistavolo ha in Asia la patria».

Sul versante femminile, presenti Silvana Chirieleison, ex giocatrice di serie B che ha ripreso l’attività con i colori dello Sport è Vita, Carlotta Ragazzini e Giada Rossi, atleta nr. 2 al mondo della sua categoria, arrivata anche lei quest’anno nelle file dello Sport è Vita. Queste atlete si sono confrontate il 5 gennaio, nel campionato a squadre di serie C, contro avversarie normodotate, con risultati entusiasmanti, battendo tutte le squadre avversarie ad eccezione della capolista Forlì alla quale hanno fatto comunque sudare la vittoria per 3-2. Ospiti dello stage, oltre agli atleti “di casa”, anche Andrea Borgato (fiamme azzurre Padova) e Matteo Parenzan, giovanissimo (classe 2003) di Trieste.

I racconti dallo stage

Carlotta: «Ho iniziato qui la mia avventura con il tennistavolo e vedere persone che possono iniziare come me a far qualcosa, dentro la struttura, in un momento della vita in cui non si ha voglia di fare molto, mi fa piacere e mi fa sperare che anche loro possano trovare uno sport da praticare».

Giada: «Fare sport fa stare bene e per questo tramite si condividono valori ed emozioni. Fa piacere anche essere a Montecatone a condividere lo sport come mezzo per tirar fuori il carattere e farci vivere al meglio la nostra vita, perché lo sport è vita».

La domanda: in qualità di giovani o giovanissimi atleti con un’esperienza già internazionale, perché invitare i ragazzi a praticare sport a livello agonistico?

Carlotta: «Fa stare meglio fisicamente e mentalmente, è un momento della giornata per staccare da tutto e un modo per imparare a organizzare il tempo, per utilizzarlo nel migliore dei modi».

Matteo: «È la cosa più bella per un ragazzo, è un momento di felicità oltre che di stacco dalle cose che sei “devono” fare. Tanti ragazzi dicono “non faccio sport perché non diventerò mai forte” e non danno il massimo; secondo me anche se non si riesce a diventare il migliore è bellissimo giocare, impegnarsi e divertirsi tra amici e fare un’attività che ti possa fare felice».

Giada: «I ragazzi adesso sono spaventati dall’impegno. Raggiungere obiettivi, come tutte le cose, richiede impegno e fatica, ma il bello è scoprire che il cuore dello sport è proprio mettere in campo tutto: il far fatica, lo stare in gruppo, condividere obiettivi, emozioni e dare il massimo per raggiungere qualcosa, che sia grande o piccolo. Dare il massimo gratifica e lo sport regala ciò ai massimi livelli».

Del resto questo è un anno importante per la Fitet, come spiega Arcigli. «Abbiamo vinto un bando della fondazione Oso di Vodafone, si tratta di un progetto che coinvolge 100 istituti superiori in 66 province di tutta Italia. I nostri tecnici interagiranno con la scuola per promuovere la pratica sportiva tra gli studenti disabili, attraverso formazione degli insegnanti di educazione fisica e di sostegno, informazione agli studenti normodotati e disabili, alle famiglie e svolgendo attività pratica con gli studenti nelle scuole nelle ore di ed fisica. È un progetto importante e capillarmente diffuso sul territorio nazionale: l’alunno disabile non è più un problema ma diventa una risorsa, lo sport può integrare».

 

Irene Dottori

 

 




Altre notizie

Pagine:  [1]  2  3  4  5  6  7  8  

04-05-2019 - TRIS: sport + salute = sicurezza
14-01-2019 - Fabrizio Di Marco miglior italiano in Coppa del Mondo
07-01-2019 - Lo sport è vita, speranza e integrazione
25-12-2018 - Auguri di un sereno Natale e felice anno nuovo!
21-12-2018 - Michele Mazzetti diplomato al Coni nel IV livello
21-12-2018 - IL NATALE È ANCORA UNA FESTA O SOLO UN’ASPETTATIVA?
10-12-2018 - Csi nella storia per costruire la società
05-12-2018 - Capitani di vita
26-11-2018 - Lo sport è vita Onlus: da Montecatone alla testa delle classifiche dei Campionati Regionali
19-11-2018 - Lo Sport non ha barriere
12-11-2018 - Giovani spadaccini crescono
01-11-2018 - Al Baccanale i poveri sono in prima fila
29-10-2018 - Argento in Coppa del Mondo per Fabrizio Di Marco
22-10-2018 - Giada Rossi bronzo mondiale
22-10-2018 - Buona la prima
01-10-2018 - Primo al mondo sul podio in piedi e in carrozzina
24-09-2018 - Formazione e retraining defibrillatore
10-09-2018 - Prove gratuite
03-09-2018 - Adotta una rotonda, la scultura dell’Accademia della Spada
13-08-2018 - I ragazzi del rione giocano assieme dopo più di trent’anni


 


 

 Documenti


04/05/2019 - TRIS: SPORT SALUTE SICUREZZA
28/02/2019 - Contributi P.A. 2018
05/02/2019 - Convenzioni tesserati CSI 2019
09/06/2014 - CrewSportImola70 - INVITO e PROGRAMMA
09/06/2014 - CrewSportImola70
30/05/2014 - PROGRAMMA - I° Memorial Franco Ballonti
01/09/2013 - Modulo iscrizione campionato Calcio a 7
21/04/2013 - Assemblea Territoriale 2013
16/03/2013 - GIOCARE PER CREDERE - Programma
06/03/2013 - CONVENZIONE CSI - CAF ACLI
03/02/2013 - LOGO CSI X MEDAGLIE
14/04/2012 - Convocazione dell’Assemblea Ordinaria del CSI SERVIZI ASD
24/02/2012 - Candidature a revisore dei conti provinciale
24/02/2012 - Candidature a consigliere provinciale
24/02/2012 - Candidature a presidente provinciale
13/01/2012 - Regolamento e norme di elezione
 
CSI Imola - via Emilia 69 - 40026 Imola (Bo) - tel. 0542 30335 - fax 0542 31697 - info@csiimola.it Sito realizzato da: Lorenzo Tondini