Homepage | Chi siamo | Gallery fotografica  
  Calcio a 11 | Calcio a 5 | Pallavolo | Ginnastica | Estate ragazzi | Tornei | Arbitri | Altro    

 

 Notizie



S Factor: il fattore sport tra nuove norme e valore sociale

Csi di Imola in trasferta a Roma

30-10-2017

 S Factor: il fattore sport tra nuove norme e valore sociale

Trasferta a Roma per il Csi di Imola, venerdì 27 e sabato 28 ottobre, per il primo appuntamento della Scuola di Formazione per Dirigenti Sportivi dal titolo “Promuovere lo sport. Promuovere il sociale – Una scuola dirigenti per ri-disegnare l’educazione attraverso lo sport”. Il Csi di Imola ha deciso di far partecipare anche i propri giovani a questo incontro a cui hanno preso parte 150 dirigenti provenienti da tutto il territorio nazionale. “Direzione futuro – diventa il dirigente sportivo di domani”, questo lo slogan per guardare al futuro o forse, sarebbe più corretto dire, al presente: perché è la realtà quotidiana, di oggi, quella con cui anche lo sport, a Roma come a Imola, è chiamato a confrontarsi.

Punto di partenza della due giorni, venerdì, è stato l'incontro “S Factor: il fattore sport tra nuove norme e valore sociale” con tutti i Presidenti degli enti di promozione nazionali.

«È emerso quanto sia importante, in questo momento, creare gruppo ed essere uniti per arrivare ad una legge-quadro nazionale, necessaria per tutelare l'attività dilettantistica che enti come il Csi svolgono in tutto il territorio – racconta Paolo Busato, presidente del Csi di Imola presente a Roma. L’attività sportiva che viene messa in campo è davvero tanta ma dobbiamo stare attenti a non disperderla. La nostra mission educativa si rivolge a tutti coloro che vogliono fare sport a livello non professionistico e ha in sé un alto valore sociale». I numeri, del resto, parlano: il Csi raccoglie al suo interno il 60% di tutta l'attività sportiva nazionale, un dato che non può essere sottovalutato né messo in secondo piano.

Come si sta muovendo a questo proposito, in concreto, il Csi? «Il Csi ha deciso di lanciare la Scuola di Formazione per dirigenti sportivi: un corso che partirà con stage sia nazionali che regionali per qualificare sempre di più non solo una formazione sportiva ma anche un approfondimento normativo e fiscale. Nuovo welfare, bilancio sociale e creazione di formatori sul territorio sono le parole chiave».  

È la direzione giusta? «Sì, con la riforma del terzo settore si può e si deve essere presenti. Il Csi crea valore sociale con l'attività sportiva e i progetti sociali che portiamo avanti, anche in collaborazione con altre istituzioni come ad esempio Asl, comune, scuola, parrocchie... Se non ci fossimo noi, come enti, come farebbero tanti ragazzi e adulti a vivere l'esperienza sportiva? Quanto spesso le società “tengono” solo gli atleti più bravi scartando gli altri? Per questi altri siamo sempre più convinti di quanto siamo necessari come Csi... Lo strumento sportivo è privilegiato per migliorare il valore sociale, forte dell’entusiasmo e della passione educativa».

L’impegno è dunque rivolto in direzione della formazione di ruolo, vista la crescente complessità che riguarda il mondo della promozione sportiva; e del rapporto tra mission e vision dell’Associazione, quale riferimento per consolidare l’identità nella gestione del cambiamento, nella promozione sociale e nella crescita delle relazioni.

 

#Il punto di vista dei giovani

Maddalena, 23 anni e parte attiva del Csi di Imola che proprio sui giovani ha voluto investire per la partecipazione alla scuola di formazione di Roma, racconta la sua esperienza. «La due giorni è stata interessante. Personalmente non ho ancora tanta esperienza perché sono nel Csi soltanto da un anno o poco più; molti dei presenti invece erano dirigenti con tanti anni di Csi vissuto alle spalle».

Che cosa vuol dire per un giovane partecipare a una due giorni insieme a dirigenti? «L’incontro del sabato, più teorico, non è stato facile da seguire, mentre il programma della domenica, mattina più concreto, l’ho trovato più interessante. Erano previsti diversi moduli formativi di approfondimento e mi è piaciuto molto quello su “I modelli sportivi e il nuovo welfare: organizzare e promuovere ”. Molti dei partecipanti si occupavano proprio di comunicazione e sono venuti fuori molti spunti».

Ad esempio? «Parlando delle competenze che un dirigente Csi dovrebbe avere, è venuta fuori l'importanza di saper "presentare" quella che è la realtà del Csi».

In che senso? «Nel senso che spesso i nostri interlocutori sono le società sportive e, attraverso queste, i singoli tesserati; i quali però, pur avendo la tessera Csi, non conoscono cosa è il Csi nella sua interezza, perdendo così anche tante occasioni, ancora prima che di sport, di incontro, crescita personale e formazione sportiva. Invece è importante trovare il modo di comunicare e far conoscere sia come funziona il Csi sia tutte le attività che il ogni comitato offre».

Bilancio? «Nel complesso il bilancio della partecipazione alla due giorni di Roma è positivo; pur con le fatiche inevitabili, quando si è all’inizio di un percorso e non si ha ancora tanta esperienza, mi porto a Imola tanti spunti utili che passo dopo passo arricchiscono il mio bagaglio».

 

Irene Dottori




Altre notizie

Pagine:  [1]  2  3  4  5  6  

13-11-2017 - La serata dei capitani
13-11-2017 - Scambio di conoscenze e collaborazione, lo stage di arti marziali
07-11-2017 - Siamo nati per camminare
07-11-2017 - Arti marziali – nuovo stage con Sensei Mazzoni
30-10-2017 - S Factor: il fattore sport tra nuove norme e valore sociale
17-10-2017 - Il "Trek della domenica"
12-09-2017 - I nuovi volti e tanti corsi del Csi
07-09-2017 - Cammina In Wellness Imola
07-09-2017 - Les jeux sont faits… fate le vostre scelte!
31-08-2017 - Benessere in movimento: ripartono i corsi Csi con tante novità
17-07-2017 - I nuovi volti del Csi
12-07-2017 - Il mondo delle arti marziali
01-07-2017 - Disposizioni tecnico-regolamentari sulla dotazione e l’impiego da parte di società sportive CSI di defibrillatori semiautomatici esterni
19-06-2017 - Pedalando per Sao Bernardo
05-06-2017 - Silva, determinazione e impegno nel programma del Csi Servizi
30-05-2017 - Jeko Music live per Sao Bernardo
25-05-2017 - Fabrizio Di Marco, 3° agli assoluti, è il più giovane sul podio
19-05-2017 - Cammina InWellness Imola
09-05-2017 - Dare un nome è dare futuro: l’esempio del passato per l’impegno presente
08-05-2017 - Dario Dall’Osso, quando l’università non ferma la passione per la scherma


 


 

 Documenti


23/07/2015 - ORARIO NUOVO SEGRETERIA CSI IMOLA
20/03/2015 - Pedalata Borgo Tossignano
09/06/2014 - CrewSportImola70 - INVITO e PROGRAMMA
09/06/2014 - CrewSportImola70
30/05/2014 - PROGRAMMA - I° Memorial Franco Ballonti
02/02/2014 - Locandina incontro formazione Brescia (1-2 febbraio 2014)
10/10/2013 - Regolamento Calcio a 7 2013-2014
01/09/2013 - Modulo iscrizione campionato Calcio a 7
21/04/2013 - Assemblea Territoriale 2013
31/03/2013 - Pedalando... intorno a Borgo
16/03/2013 - GIOCARE PER CREDERE - Programma
06/03/2013 - CONVENZIONE CSI - CAF ACLI
03/02/2013 - LOGO CSI X MEDAGLIE
14/04/2012 - Convocazione dell’Assemblea Ordinaria del CSI SERVIZI ASD
24/02/2012 - Candidature a revisore dei conti provinciale
24/02/2012 - Candidature a consigliere provinciale
24/02/2012 - Candidature a presidente provinciale
13/01/2012 - Regolamento e norme di elezione
13/01/2012 - Convocazione assemblea 2012 e Modulistica
 
CSI Imola - via Emilia 69 - 40026 Imola (Bo) - tel. 0542 30335 - fax 0542 31697 - info@csiimola.it Sito realizzato da: Lorenzo Tondini